Come vedere Roma in meno di 2 ore

How to See Rome in Less Than 2 Hours

Roma, in Italia, è una delle destinazioni turistiche più ricercate al mondo. La sua storia risale a più di 28 secoli fa, ed è stata il centro dell’Impero Romano, la forza di governo dell’Europa, per più di 400 anni. I suoi monumenti riconosciuti a livello globale, come il Colosseo e la Città del Vaticano, attirano più di nove milioni di turisti internazionali ogni anno, rendendolo una delle migliori destinazioni turistiche in Europa.

 

A differenza delle principali città come New York, Londra e Parigi, Roma è eccezionalmente compatta e percorribile a piedi. Puoi raggiungere a piedi e vedere cinque dei suoi luoghi più famosi in meno di due ore. Ecco come:

 

Città del Vaticano

Dei cinque punti di riferimento di questo percorso, la Città del Vaticano è il più lontano a ovest, quindi è lì che inizieresti il tuo viaggio. Da quando è diventata indipendente dall’Italia nel 1929, la Città del Vaticano è stata il paese più piccolo del mondo per area e popolazione. Ospita siti religiosi e culturali della Basilica di San Pietro e della Cappella Sistina, quest’ultima che ospita il famoso murale del soffitto di Michelangelo. Il Vaticano funge anche da residenza ufficiale del Papa, ma non è lì troppo spesso.

 

Se non vuoi vedere il paese più piccolo del mondo dall’esterno, puoi acquistare un biglietto di 17 euro per i Musei Vaticani. Ci possono essere, tuttavia, fino a 20.000 visitatori al giorno in estate, quindi probabilmente sarà un po ‘affollato.

 

Pantheon

Camminare dalla Città del Vaticano al Pantheon ti porta sul fiume Tevere e dovrebbe richiedere circa 30 minuti. A differenza del Vaticano fortemente barricato, i turisti possono camminare fino e all’interno del Pantheon senza acquistare un biglietto o preoccuparsi della sicurezza. Il Pantheon è descritto come “uno dei monumenti meglio conservati dell’antica Roma” da History.com e comprende le tombe degli ex re italiani.

 

Se la scena non è troppo affollata, entra nel Pantheon per un po ‘di stupore. Non ci sono finestre all’interno dell’antica struttura — l’unica fonte di luce è attraverso un oculo nella parte superiore della cupola di cemento che brilla durante il giorno.

 

Fontana di Trevi

A soli 10 minuti a piedi dal Pantheon è uno dei luoghi più magnifici di Roma, fontana di Trevi. A causa della sua bellezza, sarà quasi sempre circondato da turisti in attesa di sedersi sul bordo e lanciare una moneta, o tre, nella fontana. Si stima che ogni giorno nella fontana vengono gettati 3.000 euro.

 

Sopra l’acqua cristallina si trovano diverse sculture, la più importante delle due è Oceanus, il dio greco del mare. Lo sfondo delle brillanti sculture bianche è il Palazzo Poli, un palazzo con pilastri e finestre simmetriche bianche, che si aggiunge all’estetica già mozzafiato della fontana.

 

Piazza di Spagna

Se c’è una cosa che manca a questo punto del viaggio, è un posto dove sedersi e rilassarsi per un po ‘. Piazza di Spagna si trova a soli 10 minuti dalla Fontana di Trevi e consente ai turisti di fare proprio questo. La chiesa della Trinità Dei Monti si affaccia sui ripidi gradini, che sono abbastanza spaziosi da far sedere i visitatori senza disturbare le persone che li scalano. Prenditi questo tempo per ricaricarti per altri 30 minuti a piedi fino al monumento probabilmente più famoso di tutta Roma, il Colosseo.

 

Colosseo

Per la maggior parte delle persone, quando si pensa a Roma, si pensa al Colosseo. Oltre alla Città del Vaticano, questa è l’unica altra tappa del viaggio che richiede i biglietti per entrare. Altrimenti, ti limiterai a passeggiare per la struttura di fama mondiale. I biglietti vanno da 16 a 22 euro, a seconda dell'”esperienza” che si opta.

 

Non sottovalutare le dimensioni del Colosseo solo perché metà del suo lato sud è stato distrutto da un terremoto nel XIV secolo, che ha portato all’aspetto ormai iconico del monumento. Quando era in uso, il Colosseo poteva ospitare 80.000 persone, più di tutti tranne cinque stadi sportivi professionistici negli Stati Uniti. La sua circonferenza è larga più di un quarto di miglio.

 

Completa questo viaggio di due ore a piedi e puoi dire di aver visto le attrazioni di Roma. Naturalmente, c’è di più nella capitale italiana che solo i suoi famosi monumenti, e alcuni turisti potrebbero non voler affrontare la folla intorno ai suddetti luoghi. Fortunatamente, vederli tutti richiede solo una frazione della giornata, lasciando un sacco di tempo per esplorare altre parti della città. Buon viaggio!

David S.

______________________________________________________________________________

Come puoi vedere c’è molto da visitare a Roma, vuoi iniziare una nuova avventura? Guarda cosa può offrirti Ynsitu come molti corsi di italiano a Roma.

7 film italiani che ti aiuteranno a imparare la lingua

7 Italian Movies that Will Help You Learn the Language

L’italiano è una delle lingue più popolari al mondo. Sia che tu impari la lingua per scopi professionali o di studio o solo per divertimento, è importante sfruttare ogni opportunità che ottieni.

 

Uno dei metodi di apprendimento più divertenti ed efficaci è guardare film italiani. Sapendo come avvicinarti a un film, puoi rendere quelle immagini in movimento un compagno fidato per imparare l’italiano. In questo articolo, inseriamo 7 film italiani da non perdere:

 

Malèna

Questo film risale al 1940 per raccontare la storia di un ragazzino di 13 anni di nome Renato. Fantastica sempre su una bellissima insegnante di nome Malèna interpretata niente meno che da Monica Bellucci. Suo marito è attualmente in missione di guerra in Africa. È anche conosciuta per aver suscitato pettegolezzi ogni volta che lavora sulle sue faccende quotidiane. Renato ha una sorta di dipendenza da Malèna a causa della quale non è in grado di tenerla fuori di testa anche per un secondo. Ogni volta che fantastica su di lei, le cose iniziano a scaldarsi. Anche se la timida Malèna non parla quasi nulla, il film ha usato l’italiano retrodatato, che sarà divertente da guardare. Ci sono narrazioni vivide e coinvolgenti fatte da Renato che aiuteranno uno studente di lingua italiana principiante.

 

La vita è bella

Questo capolavoro del 1997 diretto da Robert Benigni è riconosciuto a livello internazionale come uno dei film più famosi d’Italia. Una delle battute più importanti del film è ‘Buongiorno Principessa’ che si traduce in ‘Hello Princess’. È la storia di un ragazzo e dei suoi genitori che si trovano in un campo di sterminio durante la seconda guerra mondiale. Anche se la storia sta affrontando alcune situazioni orribili, il dialogo è chiaro e semplice. Un’altra cosa grandiosa di questo film è che se hai visto la versione doppiata, seguire la versione originale italiana sarà facile.

 

L’Attesa

Questo film è stato il debutto alla regia di Piero Messina in cui racconta la storia di come una madre addolorato per il figlio morto. Ma questa non è tutta la storia. La ragazza francese di suo figlio non ha idea che il suo ragazzo sia morto e si sta ancora chiedendo perché non stia scegliendo il suo telefono. Si presenta alla porta di casa della madre per trascorrere la Pasqua. Questo è un film coinvolgente con una cinematografia splendidamente eseguita. A volte, è sottile e in altri, ti sta urlando contro. La natura austera del film assicura che i dialoghi siano deliberati e controllati, rendendolo perfetto per gli studenti di lingue. Se vuoi un po ‘di ispirazione per imparare la lingua, prendi ispirazione da Juliette Binoche, la madre del film che è originariamente francese ma ha imparato l’italiano per ottenere il suo ruolo giusto.

 

Cinema Paradiso

Questo è un film classico di Giuseppe Tornatore su un viaggio di un ragazzo scivolato nella cabina di proiezione che è diventato un proiezionista e un regista acclamato. Racconta anche la storia dell’amore perduto e il pensiero eterno di dove potrebbe essere. È un tipo di film che ti fa innamorare della sua storia e dei personaggi. Questo film è discusso nei circoli cinematografici ancora oggi e i cinefili discuteno sulle scene cancellate. Viene rimasterizzato in modo che la nuova generazione di spettatori abbia l’opportunità di sperimentare Tornatore. Non solo il film cita le righe di altri film, ma il film stesso è anche un cesto di bella prosa. Se hai appena iniziato a imparare l’italiano, questo film ti farà apprezzare quanto sia bella la lingua.

 

Suspiria

Se sei un fan dei film horror, questo è un film italiano che devi guardare con gli occhi fissi. Diretto da uno dei migliori maestri del cinema horror, Dario Argento, questo film sbalorditivo segue una giovane ragazza americana che è andata a studiare in una scuola di balletto in Germania. Ci sono misteriosi omicidi che si verificano intorno a lei quando scopre qualcosa di ancora più sinistro. Il film ha un vocabolario impressionante e un flusso di linguaggio facile da afferrare. Se sei uno studente di lingua italiana principiante, questo è uno dei migliori film per cominciare.

 

Meglio gioventù

Questo è stato originariamente andato in onda come miniserie televisiva. Tuttavia, spesso si riconfeziona come un’epopea drammatica in due parti lunga sei ore per il pubblico americano che segue due fratelli dai primi anni ’60 al 2000. La Meglio gioventù è un film indimenticabile che, al centro, è una storia profondamente umana di famiglia, amore e amicizia. Tuttavia, ha anche come sfondo gli anni tumultuosi dell’Italia del XX secolo. Anche se è una proiezione lunga, questo film è un grande orologio per principianti studenti di lingua italiana, in particolare quelli che hanno interesse a conoscere gli anni di piombo d’Italia. Gli anni di piombo sono usati per riferirsi al periodo tra gli anni ’70 e ’80 che è stato segnato da disordini politici e sociali generali e attacchi terroristici reazionari e radicali.

 

Mine Vaganti

Per gli amanti della commedia, questo film offre una visione stratificata, introspettiva e soggetta della questione dell’omosessualità diffusa nella regione conservatrice meridionale d’Italia. Il protagonista del film è Tommaso che sta cercando di tornare dalla sua famiglia. Tuttavia, tutti i suoi tentativi sono vanificati da alcuni ostacoli. Nel film, c’è un netto contrasto tra la struttura familiare tradizionalmente accettabile e la doppia vita segreta di Tommaso. Fornisce una risorsa affidabile e una grande narrazione alle persone che studiano la lingua italiana a livello intermedio. È perfetto per imparare un ampio vocabolario e semantica nelle relazioni, nell’amore, nella famiglia e nei beni. Inoltre, conoscerai diverse frasi che possono migliorare la formazione e la grammatica delle frasi.

 

Imparare una lingua richiede di utilizzare gli strumenti e i film giusti offrono un ottimo modo per impararla. Anche se ti candidi per un corso di italiano, devi lavorare da solo per trovare modi per migliorare le tue capacità.

 

Se ami guardare film, perché non usarli per migliorare le tue capacità linguistiche italiane. I sette film sopra menzionati sono sicuramente un buon inizio.

 

Non dimenticare che ci sono altri modi per imparare una nuova lingua e migliorare le tue conoscenze su di essa. Perché non cercate nuove avventure a Roma, per esempio? dai un’occhiata a ciò che Ynsitu ha preparato per te!

5 consigli di pronuncia per un italiano perfetto

5 consejos de pronunciación para un perfecto italiano

 

Sebbene ci siano molte somiglianze tra la lingua castigliana e quella italiana, ci sono alcuni aspetti che devono essere curati quando ci esprimiamo. Se vuoi migliorare la tua pronuncia in italiano e comunicare come un autentico nativo la prossima volta che viaggi per visitare la città
o un corso di italiano,
rimani e ti insegneremo alcuni consigli.

 

Conosci la fonetica

Quando inizi a studiare una nuova lingua, hai alcune nozioni di base sulla fonetica ti aiuta a capire meglio come vengono pronunciate le parole. Su Internet puoi trovare una grande moltitudine di Dizionari che servirà da riferimento per ascoltare la pronuncia corretta. Questi tipi di dizionari ti danno la possibilità di ascoltare la parola e vedere la sua trascrizione fonetica.

 

Pronunciare consonanti doppie

Imitando gli italiani parlando, facciamo l’errore di marcare il loro accento a volontà. Ciò che la stragrande maggioranza non sa, è che questo accento caratteristico è segnato dal consonanti doppie. Se riesci a padroneggiare la pronuncia italiana delle doppie consonanti e ad applicarla solo quando è dovuta, otterrai un accento perfetto.

Ci sono due modi per pronunciarli, nella parola “mamma”, ad esempio, devi pronunciare entrambi “m” separatamente (Mam-ma). Al contrario, in parole come “notte” in cui è più difficile fare quanto sopra, una piccola pausa deve essere fatta prima della consonante per allungare il suono della “t”.

 

Accentuazione delle parole

Nella lingua castigliana ci sono parole che si accentuano in sillabe diverse, guidate dalle regole di accentuazione che ci segnano dove dobbiamo posizionare il colpo vocale. In italiano, tuttavia, c’è solo un tipo di accento grafico In parole nitide, per il resto delle parole devi avere un’ottima memoria e mantenere l’accento il tuo accento in quanto non ci sono regole che guidano. Una cosa da tenere a mente è che in italiano ci sono più parole sdrújulas che in spagnolo, quindi non dovresti sorprenderti se ne trovi una e non suonano come la pronunciamo in spagnolo.

 

Pronuncia della lettera “C”

Per i parlanti spagnoli è molto importante utilizzare la lettera “C” in italiano, poiché a seconda della combinazione la sua pronuncia sarà completamente diverso. Se la “C” è davanti alle vocali “a”, “o”, “u” è pronunciata come in spagnolo. Tuttavia, se ci si trova di fronte alle vocali “e”, “i” è pronunciato come “che”, “chi”. Fatto importante! Quando troviamo i gruppi di lettere “che”, “chi” in italiano sono pronunciati come “ke”, “ki”, mai come lo pronunciamo in spagnolo.

 

Pronuncia delle lettere “Z” e “S” in italiano

Quando troviamo una “S” davanti a una vocale o una consonante sonora dobbiamo pronunciarla più fortemente che nella lingua castigliana. D’altra parte, quando appare combinato con la lettera “c” che forma il gruppo “sc” dobbiamo pronunciarlo come “shhh” di fronte ai gruppi vocali “ia”, “e”, “i”, “io”, “iu”. Un suono molto simile a quello che facciamo quando mandiamo qualcuno a stare zitto.

La “Z” ha anche un suono molto particolare in italiano. Anche se può sembrare un po ‘strano o difficile da pronunciare, con questo trucco lo padroneggiarai sicuramente. Quando vedi la lettera “Z” ricorda che corrisponde a “ts” o “ds” e vedrai come non hai più problemi a pronunciarla.

Ultimo ma non meno importante, ricorda che stai imparando una nuova lingua e che puoi permetterti di commettere qualche errore. La cosa più importante è perdi la tua vergogna,più hai fiducia in te stesso, migliore sarà la tua pronuncia italiana e più fiducia genererai.

 

Ora che conosci questi trucchi di pronuncia devi solo metterli in pratica. Ynsitu ti

offre la possibilità di viaggiare in Italia e migliorare la tua lingua facendo uno dei suoi numerosi corsi all’estero

. Su con la vita!